fbpx

3 tour per le tue vacanze in Sicilia

Mare, archeologia, arte, natura, storia, folklore, cucina e molto altro: la Sicilia merita una visita per un’infinità di motivi, ma le vacanze in Sicilia vanno pianificate e studiate con cura. Città d’arte, borghi medievali, siti archeologici e spiagge da sogno: ogni angolo dell’isola vale la pena di essere visto. Ecco allora 3 proposte con tre diversi tour per indimenticabili vacanze in Sicilia.

Vacanze in Sicilia: dove andare 

Non è facile pianificare una visita su un’isola di 26.000 km quadrati con oltre 1000 km di litorale. Perché in Sicilia non ci sono solo spiagge e litorali da visitare. Ogni angolo ha la sua storia da raccontare e le sue bellezze da contemplare. Le vacanze in Sicilia potrebbero essere divise in tre diverse puntate con tappe specifiche:

  • Costa orientale: da Taormina a Portopalo di Capo Passero;
  • Costa meridionale: da Modica a Trapani;
  • Costa settentrionale: da Messina a San Vito Lo Capo.

Vacanze in Sicilia: da Taormina a Portopalo di Capo Passero

La prima tappa della costa orientale non può che essere Taormina, con il suo teatro greco, la cattedrale di San Nicola, Isola Bella e molte altre attrazioni. Subito dopo sarà la volta di Giardini Naxos e delle sue splendide spiagge; a seguire Giarre e Acireale e, ovviamente, Catania dove programmare una visita al parco dell’Etna per ammirare l’attività del vulcano. Dopo un tour nella città etnea, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco, sarà la volta di Augusta, città fondata dall’imperatore Federico II di Svevia sulle rovine dell’antica città dorica di Megara Hyblaea. Quindi si arriverà a Siracusa, patria di Archimede e capitale della Sicilia per secoli, dichiarata nel 2005 patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco. Da qui si scenderà verso sud visitando la bellissima baia delle Fontane Bianche, quindi Avola con il suo famoso vino e la rinomata pasticceria arricchita da una particolare varietà di mandorla chiamata Pizzuta d’Avola. Poi ancora un cui centro storico dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco: la città di Noto, capitale del Barocco siciliano.

Attraversata la riserva naturale Oasi Faunistica di Vendicari, si arriverà a Marzamemi, caratteristica frazione marinara del comune di Pachino che vale una tappa per la sua bottarga di tonno, il pesce spada affumicato e la granita di mandorle. L’ultima tappa sarà Porto Palo di Capo Passero, il comune più a sud dell’isola e, a pochi metri dalla terraferma, l’isola delle correnti, dove il Mar Ionio incontra il Mediterraneo.

Vacanze in Sicilia: da Modica a Trapani

Il tour della costa sud-occidentale parte sulle tracce del commissario Montalbano. Visitando Modica, Scicli, Ragusa, Marina di Ragusa e Donnalucata potranno essere riconosciute le caratteristiche località della serie tv più famosa d’Italia tratta dai romanzi di Andrea Camilleri. Partendo da Pozzallo, sono molti i turisti che fanno tappa a Punta Secca, la piccola località balneare in provincia di Ragusa con la spiaggia di sabbia dorata intervallata dalle secche dove sorge la Casa di Montalbano.

Un giorno di visita deve essere dedicato a Modica, città barocca patrimonio dell’Unesco, uno a Ragusa e uno ovviamente a Scicli, città barocca incastonata tra le colline all’interno della Val di Noto anch’essa patrimonio dell’Unesco. Gli amanti del mare potranno scegliere tra le spiagge di Pozzallo e Marina di Ragusa.

Proseguendo verso ovest, la tappa successiva è Gela, con le sue fortificazioni greche di Capo Soprano e la riserva naturale orientata Biviere di Gela. Quindi sarà la volta di Licata, di Cala Paradiso e della Rocca di San Nicola. Proseguendo ancora verso Trapani, merita sicuramente una visita la riserva naturale di Punta Bianca e Palma di Montechiaro. Non basterà invece un giorno per visitare Agrigento, la Valle dei Templi, la spiaggia di San Leone e Favara. Proseguendo verso ovest merita una tappa anche Eraclea Minoa, antica città greca fondata dai Selinuntini. Si arriva quindi a Sciacca, città termale famosa anche per la ceramica e il suo storico carnevale; quindi risalendo bisognerà fare tappa a Selinunte, Castelvetrano e Mazara del Vallo. La cucina e le bellezze di Mazara del Vallo meriteranno qualche giorno in più, prima di arrivare a Trapani da dove si potrà decidere se proseguire per una delle isole Egadi.

Da Messina a San Vito Lo Capo

Il tour della costa settentrionale potrebbe iniziare da Barcellona Pozzo di Gotto, con la sua storia risalente all’età del bronzo. Quindi sarà la volta di Patti, con la sua riserva naturale orientata laghetti di Marinello e il Santuario della Madonna di Tindari. Subito dopo troverete Capo D’Orlando, centro turistico del comprensorio dei Nebrodi e sede di attività artistiche e archeologiche.

Una visita a parte la meriterà Cefalù, con le sue spiagge e i suoi luoghi di attrazione. Il centro è parte del Parco delle Madonie ed è considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Tante le cose da vedere a Cefalù, per questo è bene programmare il tour in modo da non perdere niente delle sue bellezze.

Prima di Palermo sarà bene fare una tappa a Bagheria, quindi a Monreale, per continuare poi verso Alcamo e Castellammare del Golfo. La spiaggia di Scopello sarà l’ultima tappa prima di San Vito Lo Capo e la riserva dello Zingaro dove dovrete assolutamente provare il cous cous di tonno.

È evidente che questi 3 tour non saranno sufficienti per conoscere tutte le bellezze dell’isola. Ecco perché le vacanze in Sicilia dovrebbero essere programmate con una cadenza regolare. La Sicilia va visitata regolarmente, appena se ne prospetta la possibilità, sfruttando i collegamenti aerei o le navi veloci.

Vacanze in Sicilia con bambini

Se state organizzando le vostre vacanze in Sicilia con bambini, ecco alcuni consigli pratici. Poiché l’isola offre tantissime attrazioni ed è molto accogliente, è la meta ideale per una vacanza con tutta la famiglia. Tante le spiagge attrezzate e pronte ad accogliere i più piccoli, come San Vito Lo Capo o Cefalù, senza dimenticare che l’isola non offre solo il mare. Un tour sull’Etna, per esempio, per vedere la lava riemergere, potrebbe essere un’esperienza molto interessante. Le città d’arte poi, possono offrire tante attrazioni, come il museo internazionale delle Marionette a Palermo, oppure il museo del Giocattolo e delle Cere a Bagheria.

I bambini saranno felici di visitare la Sicilia anche per gustare il famoso gelato fritto, oppure una indimenticabile granita alla mandorla e, ovviamente, i cannoli ripieni di ricotta e frutta candita.

Vacanze in Sicilia e villaggi: quali i migliori

Per trascorrere in tutta tranquillità le vostre vacanze in Sicilia i villaggi turistici sono un’ottima soluzione perché sono organizzati per qualsiasi tipo di esigenza. Come il villaggio Costa Verde Acqua Park & Spa Hotel di Cefalù, un posto magico che offre contemporaneamente l’ospitalità in hotel, un acquapark, una Spa e un Beach Village. Situato a 6 km da Cefalù il villaggio è situato in una posizione panoramica fantastica, mentre i quattro ristoranti sono in grado di soddisfare le esigenze più specifiche. Acqua Park, Spa, pizzeria all’aperto, ristoranti panoramici e animazione originale: pochi altri villaggi in Sicilia saranno in grado di offrirvi tutte queste attrazioni insieme. Fissa il periodo delle tue vacanze in Sicilia e richiedi un preventivo gratuito!